#Alive

Film

#Alive

#SARAITDA

Il cinema coreano è tutto da scoprire, più passa il tempo e più escono film interessanti e non parlo solo di lungometraggi come Parasite, ma anche di film tipo Old Boy e Ferro3. #Alive magari non è una chicca irrinunciabile, ma certo è che fa la sua buona figura nel panorama cinematografico horror. Il film attualmente si trova sulla piattaforma Netflix e dopo qualche mio tentennamento, ho voluto guardarlo per vedere se ancora questi film mi fanno paura oppure no. Ovviamente mi ha fatto paura, da questo punto vista sono proprio un fifone, nonostante la storia sia sempre la stessa e gli zombie sono classicamente zombie. La trama di #Alive racconta di una epidemia che trasforma le persone in zombie. Mentre gioca al computer Oh Joon-woo scopre dai telegiornali che l’intero paese è a soqquadro e guardando fuori dalla finestra vede orde di zombie che attaccano le persone uccidendole e trasformandole a loro volta in zombie famelici. Oh Joon-woo così si barrica in casa, cerca contatti tramite lo smartphone, ma senza successo, ed è preoccupato per la sua famiglia che era già uscita di casa al momento dello scoppio degli Zombie. Mentre le provviste stanno per finire però, trova nell’altro palazzo una ragazza anche lei sola e barricata in casa e così un barlume di speranza si accende. Dopo aver mandato un messaggio di aiuto tramite social inizia una corsa per la sopravvivenza.

Il film non è niente di nuovo, mentre lo si guarda si ha quella sensazione di “già visto” in altre pellicole del genere, quindi l’adrenalina si abbassa e si inizia a “prevedere” quello che succede. L’inizio è abbastanza d’impatto, in realtà racchiude già tutto il film e si capisce già dove si va a parare. Nonostante tutto ciò #Alive rimane abbastanza convincente, nonostante la sua prvidibilità, alla fine ci si immedesima nel personaggio di Oh Joon-woo, visto che il film ripiega sul tratto realistico e quindi si rimane a guardare il film fino alla fine con una sola domanda, sopravvivrà o no? A tratti i personaggi sono convincenti, le orde di zombie fanno paura, ma non troppo devo ammettere, ma hanno quel sapore “terrificante” che già a me fa gelare il sangue. Penso che #Alive non sarà un capolavoro del genere Horror, ma se volete vedere un film coreano sugli Zombie, questo fa per voi, perché alla fine il film risulta gradevole e lo si guarda tutto senza annoiarsi.

TITOLO ORIGINALE: #SARAITDA; REGIA: CHI IL-YUNG; CAST: YOO AH-IN, PARK SHIN-HYE; DURATA: 98minuti; ANNO: 2020; GENERE: HORROR.

Valutazione

TRAMA: 7 (niente male, anche se dal sapore “già visto”)

PERSONAGGI: 6,5 (niente di particolare)

RECITAZIONE: 6,5 (al pari passo con i personaggi)

DURATA: 6,5 (il giusto per la trama)

REGIA: 6,5 (un classico film zombie, niente più)

MUSICHE: 6,5 (niente che rimanga in mente)

Il webmaster manuenghel © 2020

Ogni immagine e video presenti nel sito sono di proprietà dei rispettivi autori. Contattatemi tramite social per una eventuale segnalazione in merito. Each image and video on the site are the property of their respective authors. Contact me via social for a possible report on this.