Home / Film / Sweet Rain – Shinigami no seido
sweet-rain

Sweet Rain – Shinigami no seido

Esistono nel mondo i mietitori di anime, sono come angeli ed hanno il compito di giudicare se la persona che deve morire è meritevole o no di continuare la propria vita o di seguire il tragico destino. In pratica loro “lavorano” e gli vengono periodicamente affidati questi compiti, entrano nel nostro mondo sotto mentite spoglie mortali e devono incontrare e conoscere la “vittima” prescelta. Il loro giudizio finale è importante, perchè il destino della persona che hanno appena affiancato è di morire improvvisamente e loro possono fare in modo che essi si salvino oppure no. Kazue è un mitetitore di anime e vede tutte queste vite spegnersi una dopo l’altra, ha al suo fianco un loquace amico, quasi come se fosse il suo capo, un cane che ha il compito di stare al fianco del mietitore e quasi “eseguire” la scelta di far morire o no la persona prescelta. Kazue dovrà decidere sul destino di una ingenua e sfortunatissima ragazza, di un sicario della yakuza ed infine di una anziana parrucchiera del futuro. Lui è quasi uno spettatore con la possibilità di cambiare il finale, ma qualcosa lega quelle tre persone a lui, mentre la pioggia scorre inesorabile sulla terra……….

Che particolare film. Devo essere sincero, pensavo in tutt’altro film, a dire il vero pensavo ad una specie di remake di “Vi presento Joe Blak” e mi sono ritrovato a vedere tutt’altro. La prima metà del film mi aveva quasi deluso, sembrava quasi che Kozue cercasse in alcune improbabili situazioni la verità sul suo essere mietitore e sulla conoscenza della vita, che quasi per lui non aveva significato, visto che è immortale nel tempo, ma la sorpresa arriva con la seconda metà del film, dove la poesia si fa largo nella trama e l’attore principale da il meglio di se nel recitare quel ruolo così atipico e strano. Bello, leggermente romatico, malinconico e divertente, una particolare realizzazione di un film sulla morte, visto dagli occhi privi di sentimento di un mietitore di anime. Sono decisamente rimasto a bocca aperta nel vederlo, sinceramente lo consiglio a tutti di acquistare e vedere questo film, una chicca giapponese. L’unica pecca forse è il fatto che nessun mietitore può toccare un essere vivente, sono costretti a portare sempre dei guanti, a voi però il compito di scoprire il perchè.

sweet-rain-2 sweet-rain-3

sweet-rain-4 sweet-rain-5

 

Valutazione
TRAMA: 7 (non spicca niente di innovativo, ma alla fine convincente)
PERSONAGGI: 7,5 (nonostante siano ricalcati dai soliti clichè, sono ben definiti)
RECITAZIONE: 8 (il personaggio principale dona al film un tocco di classe, bravissimo)
DURATA: 8 (quasi breve, nell’ultima parte si vuole che il film duri più a lungo)
REGIA: 7,5 (discreti effetti speciali)
MUSICHE: 7,5 (dolci e leggermente malinconiche)
Il webmaster manuenghel © 2009

 

La frase
Il Mietitore non uccide nessuno.
Parliamo soltanto a coloro la cui morte è stata predetta.
Decidiamo se sia giusto per quella persona morire proprio ora.
Come un arbitro?
Immagino di sì.

Guarda anche

togheter-with-you

Together with you

Il padre di Xiaochun è un uomo povero che vive per suo figlio, il loro …