Home / Libri / Oro rapace
oro-rapace

Oro rapace

oro-rapace-2

“Kazuki ha quattordici anni. E’ figlio di un facoltoso proprietario di pachinko e cresce senza che nessuno si occupi di lui. La madre ha abbandonato la famiglia; il padre non è in grado di sviluppare affetti, e il denaro è l’unico suo interesse. I fratelli, entrambi più grandi, non gli sono d’aiuto: Koki soffre di una malattia che ne ha arrestato la crescita mentale ela diciassettenne Miho trascorre la maggior parte del tempo a prostituirsi in cambio dei soldi per fare lo shopping. Con i suoi amici Kazuki riproduce lo schema che crede domini la vita degli adulti: nessuno scambio di affetti, soltanto legami di potere. Così si avvolge sempre più su se stesso e confonde la vita reale con quella dei video giochi dove tutto si conclude nel game-end. Il rapporto con il padre precepita. Kazuki perde ogni contatto con la realtà e la sua giovane esistenza va alla deriva. E’ convinto che tutte le cose si risolvono consultando i manuali, ma non riesce più a trovare le istruzioni per uscire dall’incubo. Yu Miri sembra voler mettere in guardia la socetà contemporanea, non solo giapponese, dal rischio di una generazione cresciuta nella realtà virtuale a cui nessuno è più in grado di indicare l’ambigua linea di confine tra il bene e il male.”

Testo tratto dalla quarta di copertina del libro.

TITOLO: ORO RAPACE; TITOLO ORIGINALE: Gold Rush; EDITO DA: Universale Economica Feltrinelli; DATA PRIMA PUBBLICAZIONE: 2001.

Guarda anche

gli-assalti-alle-panetterie

Gli assalti alle panetterie

“Avevo fame. Anzi, per l’esattezza, ci sembrava di aver inghiottito il vuoto cosmico: quella era …