Il mistero della pietra azzurra

Anime

Il mistero della pietra azzurra

FUSHIGI NO UMI NO NADIA

Siamo agli inizi del 900′, la rivoluzione industriale ha preso piede, nuove e utili macchine stanno segnando per sempre la vita delle persone. A Parigi, c’è un giovanissimo ragazzo, Jean, che ha come passione la tecnologia e si ingegna assiduamente nel creare nuove macchine, come i fallimentari aeroplani. Un giorno incontra per caso una sua coetanea che vive in un circo, la sua particolarità è che indossa una bellissima gemma azzurra, oltre ad avere un carattere un po’ difficile. Jean nell’intento di conoscere la ragazza scopre che Nadia è inseguita da un trio di lestofanti che vogliono impossessarsi della gemma, allora il giovane decide di aiutare la sua nuova amica, ma gli imprevisti ed i disastri sono sempre dietro l’angolo. Jean comunque, senza mai darsi per vinto, utilizza per scappare con Nadia il suo ultimo modello di aeroplano, sperando che stavolta voli! Incredibilmente i due ragazzi riescono così a scappare da quei tre ed iniziano il loro viaggio verso l’Africa, paese di origine di Nadia, senza però contare che il veivolo volante decide di … non volare più! In balia delle onde riescono a salvarsi grazie ad una nave che passava da quelle parti, ma purtroppo un incidente fa scoprire ai ragazzi che in pieno oceano esistono strane creature metalliche, forse non proprio creature, e che esiste all’insaputa dell’umanità una guerra tra uomini che si definiscono eletti. Jean e Nadia dopo il naufragio della nave vengono salvati da un sottomarino, capitanato da Nemo, e la loro avventura inizia, tra pericoli sempre più minacciosi, una pietra dai poteri inimmaginabili, tra gente che si ostina a considerarsi i diretti discendenti di Atlantide e tre nuovi e fidati amici. Ha inizio la battaglia per la salvezza del mondo e Nadia suo malgrado è la protagonista.

Dopo molto tempo finalmente mi decido a fare la recensione di uno dei più appassionanti anime d’avventura che ho mai visto. L’ideatore di questa fantastica avventura è lo stesso di Neon Genesis Evangelion, infatti in quest’ultimo troviamo molti riferimenti al Mistero della Pietra Azzurra. Come storia non c’è paragone, basti pensare che il famoso lungometraggio Atlantis della Walt Disney si sia ispirato a questo anime. Puntata dopo puntata scopriamo sempre nuovi misteri, Jean e Nadia che tra naufragi e inseguimenti mettono al repentaglio la loro vita e quella dell’umanità. La mia passione per Atlantide è venuta fuori anche grazie a questo anime, mi ricordo come fosse ieri che quando andavo a scuola mi guardavo sempre al mattino le puntate, bellissimo! Ora la versione è stata ri-doppiata e purtroppo ai miei occhi ha perso qualcosa, secondo me il doppiaggio vecchio era migliore, la voce di Nadia ora è molto più adulta e questo non rende credibile il personaggio.

In conclusione Il Mistero della Pietra Azzurra è un anime che è entrato nella storia e se avete voglia di avventura questo anime fa proprio al caso Vostro. Consigliatissimo.

TITOLO ORIGINALE: FUSHIGI NO UMI NO NADIA; REGIA: HIDEAKI ANNO; PUNTATE: 39 (COMPLETO); ANNO: 1990; GENERE: FANTASTICO.

VOTO: 8. Il webmaster manuenghel © 2021

Revisione della recensione: 25-07-2021.

Valutazione

TRAMA: 9 (originale, appassionante)

PERSONAGGI: 8 (la mano del creatore di Evangelion si nota)

DISEGNO: 7 (molte puntate la grafica è appena sufficiente, altre invece ben realizzate)

ANIMAZIONE: 7 (in linea con il disegno)

DURATA: 7,5 (lungo, ma mai noioso)

REGIA: 9 (un maestro)

Il webmaster manuenghel © 2011-2021

Ogni immagine e video presenti nel sito sono di proprietà dei rispettivi autori. Contattatemi tramite social per una eventuale segnalazione in merito. Each image and video on the site are the property of their respective authors. Contact me via social for a possible report on this.