Home / Film / Kamikaze girl
kamikaze-girl

Kamikaze girl

Giappone ai giorni nostri, una ragazza di nome Momoko vive la sua esistenza in un paesino nella campagna giapponese immersa nel suo mondo rococò. Infatti a Momoko piace vestire da lolita, pur avendo diciassette anni, con abiti del periodo francese del rococò con merletti e ombrellini per il sole, con una sola cosa da anni 2000 gli zatteroni ai piedi. La sua famiglia è composta dal padre, ex yakuza fallito (praticamente uno sbruffone che non fa paura nemmeno ad una mosca) e dalla sua saggia ma stravagante nonna da un occhio solo. La mamma ha lasciato il padre per il suo ginecologo e Momoko da bambina decise di vivere con il padre perchè era più simpatico. Infatti Momoko guarda le vite altrui, con i suoi drammi e le sue felicità, con assoluto distacco. Preferisce stare da sola senza amici, vivere con un padre fannullone anziché stare con la madre che si è sistemata bene. Uno dei suoi pensieri è che se l’essere umano nasce da solo, deve morire da solo, l’intermezzo tra i due deve passare senza coinvolgimenti sentimentali con nessuno, nella più cupa solitudine. Per lei la solitudine è vivere nel suo bellissimo mondo rococò dove lei è felice. Un giorno per potersi pagare i vestiti rococò mette on-line una assortimento di vestiti falsamente griffati del vecchio negozio del padre (che dopo la yakuza aveva avuto successo vendendo magliette con un marchio contraffatto, ma dovette scappare dalla città perchè aveva creato un bel casino con la polizia) e all’annuncio su internet risponde una ragazza, Hichico che va a casa di Momoko per vedere e comprare i vestiti.

Hichico è l’alter ego di Momoke però al contrario. E’ una ragazza Yankee, una specie di teppistella, vestita da maschiaccio, sputa sempre, se qualcuno la contraddice gli tira nà capocciata sulla fronte da vedere le stelle e va sempre in giro su uno scooter sballosissimo che solo in Giappone esistono. Sotto questa veste terribile, Hichico è una ragazza normalissima che per fronteggiare i propri compagni che continuavano a prenderla in giro e picchiarla, decide di dare una svolta alla sua vita e diventando una Yankee. Hichico però è alla ricerca di una vera amica, di qualcuno che l’ascolti e che possa ascoltare, qualcuno con cui dividere in parte la propria esistenza fuori dal cinico mondo che lei conosce. Momoko però non è di certo il tipo che cerca anche lei un’amica, anzi tutto l’opposto. Cosa succederà con questo terribile, simpatico e esplosivo incontro? Come potranno stare assieme queste due ragazze?…………… e chi è Himiko?……..

Kamikaze Girl è un film a me completamente sconosciuto finché non lo vidi negli scaffali del noleggio di Blockbuster. Affittato e visto subito il pomeriggio stesso devo dire di essere rimasto molto affascinato da questo film. Il mio primo pensiero quando lo presi era “vediamo questa giapponesata demenziale”, ed effettivamente vedendo le immagini della copertina tutto mi fece pensare ad una cosa del genere, ma non è assolutamente vero. I personaggi sono caratterizzati al massimo con la famosa idol-lolita Kyoko Fukada che interpreta Momoko, con quei vestiti particolarissimi ed il suo modo di vivere la vita così distaccatamente. Poi entra in scena la bellissima e bravissima Anna Tsuchiya con i suoi funambolici racconti di vita con sputata a seguito. Effettivamente è un film scanzonato, ma traspira molta saggezza. Prima di tutto il modo di raccontare e presentarsi della protagonista, che fa da voce narrante al film, l’irruenza velata da malinconia di Hichico, la leggenda di Himiko, l’amicizia, l’amore, tutto messo in un mix tra comicità, rococò e buoni sentimenti.

Un film molto particolare, ma non dedicato ad una “nicchia” di patiti del Giappone. Può piacere a tutti, credetemi, l’unico difetto è che il modo di recitare dei giapponesi a mio avviso può risultare molto strano. Molto toccante la scena in cui Hichico piange dopo aver scoperto che il suo primo amore si sposa con il leader della sua banda. Come ho letto da qualche parte in internet questo film non è da sottovalutare, ed io lo condivido appieno.
Una piccola chicca: Kyoko Fukada oltre ad essere una idol ha recitato anche in un bellissimo e toccante film di Takeshi Kitano, Dolls,dove lei interpreta il ruolo della ragazza impazzita dopo che il suo futuro marito la lascia. (questo però non ne sono sicuro visto che il film l’ho visto un anno fa ed ho scoperto che la Fukada ha fatto Dools grazie ad internet, che rimane un pozzo di informazioni inesauribile per me).

kamikaze-girl-2 kamikaze-girl-3

kamikaze-girl-4 kamikaze-girl-5

 

Valutazione
TRAMA: 7 (l’apparenza inganna, buoni sentimenti)
PERSONAGGI: 7,5 (il fiore all’occhiello del film)
RECITAZIONE: 7 (buone interpretazioni anche se troppo “giapponese”)
DURATA: 7 (non ci stanca mai, anzi in un certo senso si spera che non finisca)
REGIA: 7,5 (tipicamente giapponese, ottimi i primi piani)
MUSICHE: 7 (il mio parere è positivo, buon j-pop moderno)
Il webmaster manuenghel © 2006

 

La frase
Momoko: Gli esseri umani a volte diventano vigliacchi davanti alla felicità
bisogna avere coraggio ed accettarla
è molto più facile essere infelici.

Guarda anche

togheter-with-you

Together with you

Il padre di Xiaochun è un uomo povero che vive per suo figlio, il loro …