Home / Film / Breaking news
breaking-news

Breaking news

Nella Hong Kong dei giorni nostri, una banda di rapinatori è sotto scacco dalla polizia, ogni loro movimento è seguito dalle forze dell’ordine. Finalmente sembra che il destino di questi rapinatori si avvii nelle prigioni di stato, ma a sorpresa degli stessi poliziotti questi ragazzi sono equipaggiati di numerose armi. L’imboscata della polizia viene scoperta ed inizia una lunga sparatoria tra le vie della città, senza esclusione di colpi nè dall’una nè dall’altra parte. Durante l’inseguimento, tra furti di camionette della polizia e ambulanze, i malviventi si trovano nel mezzo di un incidente stradale e senza paura sparano in mezzo alla folla, mentre il tutto viene filmato da una troupe televisiva che era sul posto proprio per l’incidente. Le riprese mostrano chiaramente come il capo dei delinquenti uccide senza pietà un poliziotto di quartiere che lo supplicava di non ucciderlo. Dopo questo tragico evento la polizia antimafia prende le redini del caso e decide di braccare una volta per tutte la banda di rapinatori e lo fa sotto i riflettori delle telecamere, così da recuperare credibilità davanti agli occhi dei cittadini, che dopo aver visto la sparatoria in televisione avevavo perso ogni speranza di giustizia. Ed ecco che l’occasione arriva, con i delinquenti nascosti in un palazzo gigantesco, l’antimafia pronta a prenderli insieme alla polizia anticrimine, il tutto condito con spaatorie a non finire e telecamere ovunque…….

Dopo la bellezza di almeno due anni, finalmente vedo il dvd di questo movie poliziesco proveniente da Hong Kong, peccato però che dopo tanta attesa il film mi abbia deluso. E’ il classico “spara e forse muori”, è incredibile come i personaggi sparano migliaia di proiettili e dopo dieci minuti di fuoco intenso muore sotanto una o due persone. All’inizio del film c’è un membro della banda che scende dal palazzo, spara una bella mitragliata in mezzo alla strada, i poliziotti a loro volta gli sparano, ma incredibilmente non lo beccano mai! Poi i morti arrivano ma in modo forse esagerato. I personaggi sono poco caratterizzati, anche perchè non esiste un vero filo conduttore della storia, infatti il film inizia subito con sparatorie a non finire, per dirla breve non c’è nè un capo nè una coda alla trama. Nulla toglie però che le riprese siano realizzate molto bene, le sequenze rallentate durante i conflitti a fuoco aiutano a digerire meglio il film. In poche parole non è il genere di film che a me piace, quindi lo consiglio solo agli amanti del genere, visto che ho avuto l’impressione di avere a che fare con un film “sparatutto”.

breaking-news-2 breaking-news-3

breaking-news-4 breaking-news-5

 

Valutazione
TRAMA: 6 (inconcludente)
PERSONAGGI: 6 (in un certo senso inesistenti)
RECITAZIONE: 6 (per il poco spessore dei personaggi anche la recitazione ha molte lacune)
DURATA: 7 (meno male che non dura tantissimo)
REGIA: 7 (la mano di Johnnie To si vede in tutte le sequenze d’azione)
MUSICHE: 6 (niente di particolare)
Il webmaster manuenghel © 2009

 

La frase
Non alzi le mani?
Lo show non può finire male.

 

Guarda anche

togheter-with-you

Together with you

Il padre di Xiaochun è un uomo povero che vive per suo figlio, il loro …