Maquia

Anime

Maquia

MAQUIA – SAYONARA NO ASA NI YAKUSOKU NO HANA O KAZARO

Maquia è uno di quei film di cui se ne parla poco, ma che sono secondo me sono assolutamente da vedere. Dal gusto crepuscolare, Maquia è una introspezione sulla vita e sulla morte e sopratutto come tra queste due cose esiste la vita, un sentiero lungo e tortuoso fatto di amore e tristezza. Sono rimasto rapito da questo film grazie a queste tematiche a me care, ancora oggi, se ci ripenso, sono convinto che Maquia sia un piccolo capolavoro. La storia parla di Maquia, una Iorph che vive con i suoi simili in una terra lontana dagli esseri umani. Gli Iorph sono una particolare razza dove crescono fino a quindici anni per poi vivere per tantissimi secoli, quasi per sempre. Un giorno l’esercito di Mezarte compie una strage al villaggio degli Iorph e rapiscono una ragazza, per farla unire al figlio del loro Re e in tutto quel trambusto Maquia riesce a salvarsi per miracolo. Vagabondando disperata, con il pensiero quasi del suicidio, trova un neonato sopravvissuto anch’esso da una razzia di briganti che ha ucciso tutta la sua famiglia. Maquia allora decide di prenderlo con se e con enorme fatica dovrà rifarsi una vita, nascondendo le sue origini, sapendo che il suo amato figlio crescerà, mentre lei rimarrà per sempre una quindicenne.

Non vado oltre con la descrizione, perché poi tutta la storia esplode in mille coriandoli di sentimenti che stringono il cuore, questo perché dopo aver adottato il neonato, Maquia dovrà fare di tutto per sopravvivere, salvare il bambino e dargli forse un futuro migliore per la vita di quella piccola creatura. Entrambi hanno perso tutto, con la forza, ed è con la perseveranza e l’amore incondizionato che provano l’uno per l’altro che si faranno coraggio per cambiare il duro destino di entrambi. Maquia è un film stupendo, la sua grafica rispecchia completamente la storia, ha una sua delicatezza che ti scalda l’anima, credetemi. Lo svolgimento di tutta la storia è un po’ lenta e mi ha fatto ricordare “I Racconti di Terramare“, che svolge le sue vicende con una cadenza tranquilla, senza affrettare niente e sopratutto cercando di spiegare con le immagini tutti i retroscena.

TITOLO ORIGINALE: MAQUIA – SAYONARA NO ASA NI YAKUSOKU NO HANA O KAZARO; REGIA: MARI OKADA; DURATA: 110MINUTI; ANNO: 2019; GENERE: ANIMAZIONE.

La frase…

Essi che vivono tessendo la stoffa lontano dagli insediamenti umani

vengono chiamati così

La stirpe delle Separazioni

 

Valutazione

TRAMA: 9 (originale, molto adulta)

PERSONAGGI: 8 (perfettamente caratterizzati, reali)

DISEGNO: 9 (questo tipo di grafica è veramente molto bella)

ANIMAZIONE: 8 (fluida, senza pecche)

DURATA: 8,5 (perfetta per la complessa trama)

REGIA: 9 (un esordio eccezionale)

Il webmaster manuenghel © 2019

Ogni immagine e video presenti nel sito sono di proprietà dei rispettivi autori. Contattatemi tramite social per una eventuale segnalazione in merito. Each image and video on the site are the property of their respective authors. Contact me via social for a possible report on this.