Home / Anime / Ghost in the shell 1
ghost-in-the-shell

Ghost in the shell 1

Siamo nell’anno 2029, in un mondo altamente avanzato tecnologicamente quanto arretrato mentalmente. Mentre l’uomo sostituisce le parti del proprio corpo non “funzionanti” con parti cibernetiche tipo “uomo da sei milioni di dollari”, le divisioni tra stati rimangono alterati con continue crisi diplomatiche e rischi di guerre inutili. Il Maggiore, di nome Motoko Kusanagi, la nostra protagonista è un cyborg uguale identico agli esseri umani, dove al suo interno è “intrappolato” il Ghost, cioè l’animo del robot. Questi cyborg sono completamente integrati nella popolazione, quasi non esiste differenza, a parte il peso, alcuni aiutano l’uomo contro il crimine come fa il maggiore, altri invece sono al servizio di organizzazioni malavitose. Motoko insieme alla sua squadra, la sezione 9, viene coinvolta in un giro di spionaggio internazionale, dove una strana “creatura” si inserisce nel sistema “internet” infettando tutti i sistemi, dando l’aria di essere alla ricerca di qualcosa. Nessuno sa se questo Hacker del futuro è un cyborg o un essere umano, si sa solo che sta creando grossi problemi a tutti, ma non finisce qui. Il maggiore è arrivato ad un punto della sua esistenza dove sta prendendo piede la piena consapevolezza del suo staus di cyborg e incomincia a porsi domande su lei ed il mondo che la circonda. Questi suoi pensieri si affiancano parallelamente alle manovre del’hacker informatico, programma elettronico che ha preso coscenza di se un modo autonomo……………..

 

Film a mio avviso epico, unico. Datato 1995 (periodo di grande creatività visto che è lo stesso periodo di Neon Genesis Evangelion) vanta una ottima computer design, con immagini chiare, nitide, anche se con colori un pò “finti”. La trama anche dopo 12 anni mantiene attiva la sua freschezza di idee. L”idea di un Blade Runner dell’animazione giapponese, con un protagonista fredda e glaciale, come un robot dovrebbe essere. E qui nasce l’idea della consapevolezza dell’essere, l’eterna domanda, se si crea un cyborg con un Ghost al suo interno è vivo come un essere umano? Queste e numerose altre domande si inerpicano nella storia affiancate alla ricerca della protagonista dell’hacker, un programma alla Matrix che prende coscenza di se e diventa uno spirito nella rete informatica mondiale. Ed il suo scopo è riprodursi, di far continuare la sua vita.

Devo dire che per essere del 1995 questo anime è spettacolare, mi è veramente piaciuto, pensando che è da un anno che ne sento parlare, con la serie animata “stand alone complex” uscita da non moltissimo in Italia. Ghost in the Shell è infinito, portandoci in una realtà futuristica parallela, che appassiona tra combattimenti, sparatorie e cyborg!!!!!!

ghost-in-the-shell-1-2 ghost-in-the-shell-1-3

ghost-in-the-shell-1-4 ghost-in-the-shell-1-5

 

TRAMA: 9 (futuristica)

PERSONAGGI: 8 (classici ma ben definiti nei loro aspetti umani)

DISEGNO: 8 (ottimo per l’epoca, buono adesso, eterno)

ANIMAZIONE: 8 (fluida, anche se pecca ogni tanto di definizione, colori troppo “finti”)

DURATA: 9 (82 minuti, giusti, perfetti, raccolgono la trama prefettamente)

REGIA: 9 (a mio avviso eccellente, stile Blade Runner)

Il webmaster manuenghel © 2007