C’era una volta Windaria

Anime

Alan è un ragazzo che vive con Maria nelle pianure antistanti Lunaria, una città stato che si affaccia nel mare che circonda Windaria. I ragazzi sono contadini semplici, senza pensieri o problemi, ma un giorno Alan assiste ad un atto terroristico dell’altra città Stato di Windaria della terra delle ombre, più bellicosa e “oscura” rispetto a Lunaria. Alan, grazie al suo coraggio, riesce a fermare l’inondazione completa della città causata dall’attentato e ritorna con Maria a casa, ma preoccupato per le sorti della pace. Ormai tutti sanno che sta per iniziare una guerra tra le due città che porterà solo morte e distruzione. Poco prima dell’inizio degli scontri Alan riceve una visita di un oscuro signore che gli affida una missione che potrebbe bloccare sul nascere la guerra e così il giovane ragazzo parte per le Terre Oscure con Maria nel cuore e la speranza di bloccare la guerra. Purtroppo però esiste una legge della fisica che è immutabile e cioè che per ogni causa esiste un effetto, positivo o negativo. Parallelamente i figli dei monarchi delle città, che si amano segretamente, decidono di scontrarsi con i loro rispettivi eserciti e iniziare la distruzione reciproca dei propri regni, Windaria è in pericolo.

Piccola epopea sulla terra di Windaria, interessante e particolare, con tanti spunti sulla letteratura fantasy, senza però inserire folletti o elfi del genere, troviamo solo un cuorioso animaletto, a metà strada tra uno scoiattolo ed una volpe e degli unicorni. La storia prende spunto da Romeo e Giulietta per quanto riguarda l’amore tra i principi delle città stato, un classico cliché che personalmente non mi è piaciuto. Mentre molto particolare la storia di Alan, che racconta prima di morire la sua avventura durante la grande guerra, dove si trovò a intraprendere un’avventura incredibile per la salvezza di Windaria. Non voglio dire altro perché rovinerei la visione, ma credetemi che non è una classica avventura, provare per credere! La grafica è tipica anni 80′, come le musiche, ma nonostante gli anni passati sono molto godibili, ma non eccezionali. La particolarietà del film è il fatto che quando una persona muore, il suo corpo diventa energia, prende forma di un gabbiano lucente e vola verso una nave spaziale che naviga sopra l’orizzonte, curiosissimo. LA nota negativa del film è che non dura abbastanza, nessuna situazione viene “esplosa” nel suo contesto, rimangono molti punti dove viene in mente la frase “ma perché succede così?” Secondo me l’ideale per questa storia è creare una serie animata su Windaria, così la storia potrebbe diventare spettacolare e sopratutto molto più completa. Comunque una bellissima visione, trasmessa a mia sorpresa da Man-ga!

windaria-2 windaria-3

windaria-4 windaria-5

 

Valutazione:

TRAMA: 7,5 (un classico)

PERSONAGGI: 6,5 (un pò troppo stereotipati)

DISEGNO: 7,5 (ben realizzato, sopratutto nei particolari)

ANIMAZIONE: 7,5 (nonostante l’età per realizzata)

DURATA: 7 (forse qualche minuto in più sarebbe stato meglio)

REGIA: 6,5 (senza lode, né infamia)

Il webmaster manuenghel, 18 novembre 2011

 

Ogni immagine e video presenti nel sito sono di proprietà dei rispettivi autori. Contattatemi tramite social per una eventuale segnalazione in merito. Each image and video on the site are the property of their respective authors. Contact me via social for a possible report on this.