Home / Film / Tokyo Sora
tokyo-sora-1

Tokyo Sora

Ecco che alla fine sono riuscito a vedere questo piccolo capolavoro nipponico sulla solitudine dei giorni d’oggi. Il film infatti narra la vita di alcune protagoniste che vivono la loro vita sotto il cielo di Tokyo. Tutte le donne vivono sole, c’è la ragazza che partecipa a tanti provini per casting e si accontenta nel frattempo di fare piccoli lavori; c’è la donna di origini coreane (a me sembrava cinese, ma ho poi letto su Asian World che in realtà è coreana) che non conosce il giapponese e cerca in tutti i modi di sopravvivere in un mondo estraneo a lei; c’è una aspirante pittrice che intreccia piano piano una relazione con un suo coetaneo; la promessa letteraria che vive nel suo appartamento pieno di libri nella speranza di sfondare; la giovane ragazza di un bar dove il caffé è disgustoso; infine l’aspirante parrucchiera che per sbarcare il lunario lavora in un locale come intrattenitrice. Sono tutte vite solitarie in mezzo al cemento di una grandissima città, Tokyo che in questo caso sembra leggermente asfissiante, non curante di chi vive al suo interno. Tutto scorre indifferente alle vite delle giovani protagoniste, tutte hanno uno sguardo a volte sognato, a volte depresso o rassegnato, ma tutte sembrano pronte per spiccare il volo.

Devo dire che il film è lungo, lento, silenzioso, pochi i dialoghi, ma quasi maniacalmente precisi, che aiutano lo spettatore a capire cosa succede. La particolarità che ho scovato in questo lungometraggio è la totale assenza di filo conduttore nel film, cioè normalmente un film che racconte le vite di alcune persone, è diviso in mini capitoli, invece in Tokyo Sora viviamo contemporaneamente la vita delle protagoniste, ogni minuto è dedicato alla loro vita, mischiando il tutto, quasi fosse una specie di reality. Film molto particolare, anche se a tratti secondo me genera una leggera confusione, ma comunque molto profondo, realista, dove si percepisce una sottile linea di tristezza che lascia un senso strano al petto. Sarà perché è così la vita di milioni di persone? Circondate da individui che girano vorticosamente intorno, ma che alla fine si trovano ad essere sole in mezzo ad estranei? Questa è la città, un anonimo tra gli anonimi, come dice una persona a me cara quando parla delle grandi città come Milano. A me è piaciuto tanto, è un lungometraggio dedicato a chi ama profondamente il Giappone in ogni sua sfumatura, ti fa entrare proprio in un’altra realtà.

Titolo originale: Tokyo.Sora; Regia: Ishikawa Hiroshi; Cast: Yuka Itaya, Haruka Igawa, Manami Honjo, Son Seika; Anno: 2002; Durata: 127 minuti; Musiche: n.d.

tokyo-sora-2 tokyo-sora-3

tokyo-sora-4 tokyo-sora-5