La storia della principessa splendente

La storia della principessa splendente

KAGUYA-HIME NO MONOGATARI

La Principessa Splendente è un film d’animazione giapponese diretto da Isao Takahata e prodotto dallo Studio Ghibli. Il film è basato sul racconto popolare giapponese “Taketori Monogatari” (Il racconto di un tagliatore di bambù).

Trama

Un giorno un anziano tagliatore di bambù trova un misterioso germoglio che emana una luce intensa. Quando si avvicina scopre al suo interno c’è una minuscola bambola di straordinaria bellezza. L’uomo porta a casa la bambola dalla moglie che incredibilmente si trasforma in una neonata. Convinto che sia una creatura divina, la coppia decide di crescere la bambina come propria figlia, chiamandola Principessa. La bambina cresce a una velocità incredibile, infatti ogni qualvolta che fa una nuova esperienza o prova una nuova emozione, cresce in modo esponenziale. Si fa rapidamente amici tra i bambini del villaggio e vive felicemente nella natura. Un giorno il tagliatore di bambù trova oro e abiti raffinati nella foresta adiacente a casa sua e pensa che questo sia un segno che la sua bambina deve vivere una vita agiata e rispettabile. Decide quindi di trasferirsi nella capitale per farla diventare una nobile. Nonostante le buone intenzioni del padre, la vita da nobile si rivela essere piena di sacrifici e restrizioni. Principessa si sente soffocare dalle aspettative e dai protocolli rigidi della vita di corte e il suo spirito libero e la sua connessione con la natura rendono difficile adattarsi alla nuova esistenza. E senza volerlo la Principessa traccia il suo destino

Impressioni

La Principessa Splendente è davvero un’opera d’arte unica nel panorama dell’animazione. Il film è intriso di una poetica profonda che si manifesta attraverso ogni scena. La narrazione riesce a evocare un senso di malinconia e nostalgia, che stringe il cuore dello spettatore. Anche senza conoscere l’antico racconto giapponese da cui è tratto, il film trasmette emozioni universali che risuonano profondamente, rendendo la storia accessibile e commovente per un pubblico globale. L’animazione del film è molto originale e distintiva, i disegni sembrano usciti da un antico dipinto giapponese, con un chiaro richiamo allo stile di Hokusai. I colori tenui e i tratti delicati conferiscono al film un aspetto quasi etereo, che diventa più intenso e vivace nei momenti di forte emozione. I movimenti dei personaggi, molto fluidi e chiari, ricordano le onde del mare e contribuiscono a creare un’esperienza visiva unica e immersiva. La musica del film, composta da Joe Hisaishi, è una componente essenziale che amplifica l’impatto emotivo delle scene. Le melodie delicate e toccanti accompagnano la Principessa in ogni fase della sua vita, accentuando la bellezza e la tristezza della sua esistenza. La colonna sonora non è solo un accompagnamento, ma un vero e proprio personaggio che aggiunge profondità alla narrazione.

Conclusione

La Principessa Splendente è un film che esplora temi di libertà, natura, identità e il conflitto tra desiderio personale e dovere. Con la sua animazione splendida e la narrazione toccante, il film offre una riflessione profonda sulla bellezza e la fugacità della vita umana. Consigliatissimo.

TITOLO ORIGINALE: KAGUYA-HIME NO MONOGATARI; REGIA: ISAO TAKAHATA; DURATA: 137MINUTI; ANNO: 2014; GENERE: DRAMMATICO.

VOTO: 8. Il webmaster manuenghel © 2015-2024

Revisione della recensione: 09-06-2024.

Io sono un essere che è stato precipitato su questa Terra dalla Luna.

La frase…