Home / Film / Kyoto Story
kyoto-story

Kyoto Story

kyoto-story-1

KYOTO STORY – KYOTO UZUMASA MONOGATARI

Una piccola e piacevole scoperta trovata su Rai3 nel contenitore di “Fuori Orario”. Il film è Kyoto Story di Yoji Yamada, un regista che sto piano piano scoprendo. Kyoto Story è, come dice il film stesso all’inizio, una storia d’amore, ed è proprio così, senza troppi giri di parole. Yoji Yamada riesce a mettere su pellicola la forza di una ragazza che si trova ad un bivio nella propria vita, il tutto in maniera semplice e realistico. La storia parla appunto di Kyoko, che vive la sua vita tra l’aiutare la propria famiglia nel negozio di tintoria ed il proprio lavoro di bibliotecaria. Il suo fidanzato è un ragazzo che ambisce a diventare un comico di successo, ma nonostante la sua attitudine a questo mondo, non riesce a sfondare ed è combattuto con se stesso perché ritiene poco nobile ereditare il negozio di tofu del padre. Questo suo conflitto fa si che canalizza l’attenzione su se stesso, ignorando i bisogni di Kyoko che nel frattempo conosce un bizzarro uomo, studioso di scrittura antica cinese, che innamoratosi follemente di lei, cercherà in tutti i modi di far colpo. Così Kyoko si trova in mezzo ad un bivio esistenziale, tra un futuro che sembra incerto e uno che sembra fatto di serenità e sicurezza. Le cose però non stanno così e Kyoko dovrà fare i conti con se stessa e la sua vita.

Il film traccia una linea continua di conflittualità tra il professore di lettere, uomo decisamente bizzarro, simpatico, ma proprio strano con il suo amore molto profondo per Kyoko e il giovane ragazzo troppo concentrato su se stesso dimenticandosi di avere al suo fianco una ragazza fantastica. Kyoko è il perno di questa conflittualità che ruota intorno a lei, ai suoi pensieri, ai suoi sentimenti. Tutto ciò è trasmesso in maniera molto dolce e allo stesso tempo freddamente realistico, proprio come ho già visto in un altro film di Yoji Yamada-san. Il film è stato presentato alla 60° Berlinale e prodotto grazie all’Università Ritsumeikan e ai commercianti del Kyoto Uzumasa’s Daiei Street. Una chicca di Kyoto Story è che durante il film ci sono interviste ai personaggi dei film ed ai veri commercianti dell’Uzumasa’s Daiei Street,  dove parlano di quella via, che negli anni 50-60 tutto ruotava intorno agli studi cinematografici del posto. Quindi Kyoto Story è sì una storia d’amore, ma anche uno spaccato della vita di una via commerciale di Kyoto, dove non puoi fare altro che innamorarti tu stesso di loro. Ecco perché Kyoto Story è una storia d’amore.

TITOLO: KYOTO UZUMASA MONOGATARI; REGIA: YOJU YAMADA E TSUTOMU ABE; CAST: HANA EBISE, YOSHIHIRO USAMI, SOTARO TANAKA; DURATA: 90 MINUTI; ANNO: 2010; GENERE: DRAMMATICO.

Guarda anche

death-note-2017

Death Note (2017)

DEATH NOTE E così, approfittando nel mese gratuito offerto da Netflix per i nuovi abbonati, …