Home / Anime / Ken il guerriero I-II serie
ken-il-guerriero-i-ii-serie

Ken il guerriero I-II serie

Alla fine mi sono deciso ed eccomi qua a scrivere la mia personale recensione di “Ken il guerriero”, una serie animata che ha segnato la mia generazione ed anche quelle immediatamente successive. Lo so che hanno già detto tutto, scritto di tutto, conosco un forum dove c’è scritto vita, morte e miracoli di Kenshiro, ma un piccolo tributo lo dovevo fare anch’io.

La prima cosa che mi viene in mente è la la sigla, ormai è entrata nella storia, infatti quando il canale Man-ga ha ritrasmesso le prime due serie ha fatto vedere dopo le sigle originali in giapponese, la “nostra” sigla in italiano per intero come tributo. Di “Ken il guerriero” hanno fatto il manga, la serie animata, Oav e film, anche recentemente sono usciti lungometraggi animati e giochi in stile Street Fighter, insomma la fama del guerriero dalle sette stelle è ancora viva ai giorni nostri. La storia narra che alla fine del XX secolo (e noi siamo già al XXI!) il mondo è sconvolto dalle esplosioni atomiche. I fiumi e gli oceani si sono prosciugati, tuttavia la razza umana è riuscita a sopravvivere (più o meno ho utilizzato le parole dell’incipit della sigla italiana). Il pianeta ormai è una desolata landa dove non cresce quasi nulla, un incredibile distesa desertica con solo le rovine delle città a fare da unico riparo al sole cocente. In queste lande cammina silenzioso un uomo, Kenshiro, successore della sacra scuola di Okuto che è alla ricerca della sua amata Giulia, rapita da Shin che a sua volta è il successore della scuola d’arti marziali di Nanto. Al momento del rapimento Ken viene sconfitto dal suo rivale e per punizione Shin gli procura 7 ferite sul petto a formare una cicatrice indelebile dalla forma dell’orsa maggiore, simbolo della scuola di Okuto, sul petto. Ora il nostro protagonista rivuole Giulia e uccidere Shin. Durante il lungo cammino troverà amici, nemici, città prese in scacco da bande di ribelli senza scrupoli e dovrà combattere fino all’ultimo respiro per salvare innocenti indifesi. Questo è solo l’inizio della prima serie, infatti la storia prosegue con Ken che incontra altri combattenti pari a lui, con una continua crescita delle sue abilità fino ad uno scontro finale senza precedenti. Ovviamente non entro nei particolari per non rovinare la visione a chi non conosce questa bellissima saga. La particolarità che fa innamorare gli amanti di questo genere è la complessità caratteriale dei personaggi, le regole intransigenti delle rispettive scuole di arti marziali, le particolari tecniche che contraddistinguono ogni guerriero. Tutto questo ha come sfondo la terra post-atomica, con persone indifese che muoiono di fame e una continua voglia di speranza della gente che vede in Ken il salvatore. Questa serie ha  una curiosità particolare nella scena finale di ogni combattimento, dove il protagonista quando si arrabbia si strappa la camicia mostrando un petto invidiabile con la cicatrice delle sette stelle. Incredibile poi come nella puntata seguente la camicia ritorni al suo posto. A parte questa curiosità “Ken il guerriero” è una grandissima saga, fatta molto bene, peccato però per la grafica della prima serie, a volte molto dozzinale, ma bisogna capire che l’anime è stato fatto vent’anni fa. La prima parte della seconda serie invece si vede Ken che deve combattere contro una scuola di arti marziali che vuole cancellare ogni ricordo di Okuto, Anche qui non posso descrivere dettagliatamente la trama della seconda serie, non sono il tipo da fare “spoiler” e rovinare il piacere di vedere la continuazione della saga di “Ken il guerriero”, mi basta scrivere che nonostante la prima serie sia la più bella in assoluto, la seconda tiene banco, peccando un po’ nel finale, ma comunque si lascia vedere alla grande.

Bene, penso di aver scritto abbastanza sul grande Kenshiro, l’unico anime di arti marziali che mi sia piaciuto.

ken-2 ken-3

ken-4

Guarda anche

keroro

Keroro

Kero kero kero kero kero kero kero kero…….. Nonostante la mia veneranda età, questi tipi …