Highschool of the dead

Anime

Highschool of the Dead

Questo anime l’ho scoperto per caso sul canale Man-ga della piattaforma satellitare Sky e senza troppe pretese ho iniziato a guardarlo.

Devo dire che Highschool of the dead mi ha spiazzato, facendo piacere e non piacere questo prodotto.

Dopo aver visto il film Train to Busan, dove Vi invito a leggere la mia personale recensione, la voglia di guardare qualcosa di horror mi era venuta e caso ha voluto che in tv è comparso HOTD, manga di Daisuke Sato dedicato all’apocalisse zombie.

La storia parla di Takashi, un ragazzo innamorato di Rei, che durante una giornata di primavera a scuola, vede un suo professore venir morso da un uomo. E’ l’inizio dell’incubo! Una epidemia mondiale trasforma le persone in zombie e Takashi si ritrova a uccidere i propri compagni di classe. Per prima cosa cerca e salva Rei e insieme ad altri compagni di scuola, inizia un viaggio per ritrovare i propri familiari, tra sopravvivenza e morte.

Come storia per me è buona, magari non troppo originale, ma di buon impatto, sopratutto per chi ama il genere e HOTD ha le premesse per essere un buon anime/manga horror. Però purtroppo il punto dolente, almeno per me, sono le scene ecchi che abbondano, sopratutto nella puntata 7, che rendono l’anime un po’ assurdo. L’autore ha puntato moltissimo sul mix horror/ecchi, con qualche punta che va oltre i limiti. Certo che per il pubblico maschile è intrigante, ma le situazioni assurde che coinvolgono i nostri protagonisti lasciano un “no-sense” che a volte da fastidio. Infatti, nonostante la storia sia intrigante e la caratterizzazione dei alcuni personaggi sia ottima, le scene “un po’ calde” di alcune puntate rovinano tutto l’anime. Ovviamente è un mio gusto personale, ma penso che se si rimaneva più soft da quel punto di vista, HOTD sarebbe diventato uno delle migliori produzioni horror degli ultimi tempi. Per esempio il personaggio di Saeko è bellissimo, ha una caratterizzazione ben realizzata, infatti lei è una ragazza fatta di una forza interiore senza pari nel gruppo, nonostante però abbia anche un lato oscuro tutto da scoprire. Anche Takashi è un ottimo protagonista, con la sua lotta interiore tra l’essere un leader e un semplice studente del liceo. Purtroppo gli altri personaggi posso definirli classicamente sterotipati, il nerd che diventa coraggioso, la terza incomoda, l’infermiera procace e via dicendo. A livello grafico invece HOTD è fatto ottimamente, alcune scene con gli zombie sono di alta qualità, a volte qualche brivido lo fa venire…

Quindi per concludere Highschool of the Dead è un anime del genere shonen, con una buona trama, scene calde, combattimenti, zombie, love story, quindi un mix non proprio da buttare via. Personalmente mi è piaciuto come storia e non piaciuto per le sue divagazioni.

IMMAGINE DA: INVERSE.COM