A Certain Magical Index

Anime

A Certain Magical Index

TO ARU MAJUTSU NO INDEKKUSU

Ero alla ricerca di un anime un po’ fantasy, un po’ fantastico, insomma un mix di generi che mi prendesse come ai vecchi tempi ed è così che mi sono imbattuto in A Certain Magical Index, un anime interessante basato sull’omonima ligh novel di Kazuma Kamachi e diventato successivamente un manga per poi infine sbarcare come anime. Ho visto le prime due stagioni presenti sulla piattaforma di Netflix e sono composte da 24 puntate ciascuna, serie un po’ lunghette per i miei gusti, ma questo non mi ha fatto desistere, anzi vorrei poter concludere la serie con la terza stagione. La storia ruota intorno a Toma Kamijo, uno studente che vive e studia nella Città Studio, un grosso agglomerato urbano per soli studenti dove sviluppano i propri poteri Esper. Toma però sembra non avere nessuna attinenza, anzi a dire il vero lui è di livello 0, il più basso tra gli esper, ma in segreto ha qualcosa di incredibile che lo differenzia da tutti. Il suo braccio destro ha il potere di annullare qualsiasi potere Esper e Magico, e questo potere è definito Imagine Breaker. Un giorno trova davanti casa sua Index, una suora in fuga da due persone che usano poteri magici. Inizia così l’avventura di Toma insieme a Index ed a tantissimi personaggi, in un mondo dove magia/religione e scienza si combattono l’uno contro l’altro.

A Certain Magical Index ha una trama che tutto sommato, per quel che ho visto nell’anime, ha una struttura ben complessa, con veramente tantissimi personaggi, uno “incastrato” all’altro. Ho notato però alcuni buchi nella trama, forse nel manga c’è di più, e questo leggermente disturba un poco. Inoltre, ad un certo punto, ho notato che il personaggio di Toma sia il classico bravo ragazzo a cui gli va tutto bene, grazie anche ad un potere che alla fine sovrasta su tutti gli altri. La prima serie ti prende parecchio, perché alla fine la sua semplicità di narrazione è forse il punto forte dell’anime e non ci si può che appassionarsi ai personaggi presenti. La seconda serie purtroppo, nonostante una trama più complicata, ha la pecca di avere troppo fan service, con scollature da cardiopalma che non si addicono all’anime, un gran peccato che mi ha fatto faticare a finire la stagione. Esiste una terza stagione, spero di riuscirla a vedere per comprendere alcune dinamiche.

Tutto sommato A Certain Magical Index è un buon anime, soprattutto la prima stagione, si lascia vedere appassionandoti per qualche personaggio, principalmente per Toma e Index. Consigliatissimo!

TITOLO ORIGINALE: TO ARU MAJUTSU NO INDEKKUSU; REGIA: HIROSHI NISHIKIORI; PUNTATE: 72 (COMPLETO); ANNO: 2008; GENERE: FANTASTICO, ANIMAZIONE.

Valutazione

TRAMA: 8 (trama ben costruita)

PERSONAGGI: 7,5 (buona carrellata, anche se troppo “tipici”)

DISEGNO: 7 (non eccezionale, ma buona nel suo complesso)

ANIMAZIONE: 7,5 (sopperisce alle pecche del disegno)

DURATA: 7 (trama lunga, meglio di così forse non si poteva fare)

REGIA: 7 (secondo me un ottimo lavoro)

Il webmaster manuenghel © 2021

Ogni immagine e video presenti nel sito sono di proprietà dei rispettivi autori. Contattatemi tramite social per una eventuale segnalazione in merito. Each image and video on the site are the property of their respective authors. Contact me via social for a possible report on this.