Tatsumi Orimoto, the bread man

Notizie

Tatsumi Orimoto, the bread man

Ho scoperto questo articolo su Spoon&Tamago e sono rimasto stupefatto da quanta immaginazione e inventiva hanno gli artisti di tutto il mondo.

In questo caso a metà settembre sono “comparse” presso la stazione di Onomichi a Hiroshima, in Giappone, delle persone con legate intorno alla testa delle baguettes, si quei buonissimi filoncini francesi di pane. Vi chiederete cosa cavolo stava succedendo presso Onomichi, vero? Bé, questa particolare sfilata di baguettes è nata grazie all’artista giapponese Tatsumi Orimoto, che in giro per il mondo organizza dei flash mobs in questa maniera. Questa volta è successo in Giappone e le persone andavano in giro anche cantanto  “We are Bread Men. Non siamo umani” sia in giapponese che in inglese.

Orimoto-san negli anni 70′ ha vissuto a New York frequentando personaggi come John Cage, Yoko Ono e Joseph Beuys. Negli anni 90′ invece Orimoto-san ha scoperto una frase contenuta nella bibbia che cita “pane significa corpo” e da qui è nata l’idea di Bread Man.

Arte e un pizzico di pazzia sono una vera accoppiata esplosiva!

FONTE: SPOON&TAMAGO

IMMAGINE DA: SPOON&TAMAGO